Test Sigma Rox 12.0 Sport


Sigma Rox 12.0 Sport è il primo ciclocomputer del brand Sigma a presentare il monitor touch screen a colori. Abbiamo avuto l'opportunità di testare il kit basic dotato di laccio di sicurezza, cavo alimentazione e supporto manubrio ed ecco le nostre impressioni.

Il display TFT da 3” touch è luminoso ed ampio e devo dire che facilita molto la visione dei dati sia in presenza di luce che in pedalate notturne. Inoltre è dotato di un sistema di rilevazione di corpi estranei. In caso di pioggia infatti riduce in maniera automatica la sensibilità del monitor limitando così i problemi in fase di utilizzo. La configurazione è semplice ed intuitiva e non necessita nemmeno l'utilizzo delle istruzioni, ho solamente avuto qualche piccolo problema con la tastiera touch poiché le lettere sono molto ravvicinate ed avendo mani grandi ho trovato la cosa un po complicata (Alessandro Cani).

La cornice del Rox è stata volutamente progettata più larga poiché al suo interno ospita un sistema di smorzamento degli urti, cosa che ci ha veramente colpito, anche se a livello pratico va a discapito della dimensione dello schermo. Un monitor più ampio avrebbe sicuramente giovato in quelle fasi di utilizzo in cui si deve scrivere per attivare ricerche.



La scocca è ben studiata, robusta e solida. Sono presenti 6 pulsanti che servono per lo start, lo stop, lo scorrimento delle pagine, l' accensione e lo spegnimento, inoltre nella parte inferiore troviamo 2 porte coperte da tappi in gomma. Una porta usb mini per connessione a pc e ricarica ed uno slot per micro sd con cui possiamo ampliare la memoria interna fino ad un massimo di di 128 Gb oltre agli 8 già presenti in cui sono incluse le mappe di tutta Europa (Open Street Map).

La tecnologia GPS e Glonass di cui è dotato lo rende compatibile con tutte le tecnologie e app di mappatura sul mercato.

Il Rox 12.0 Sport di serie permette di configurare e sincronizzare i propri account Komoot, Strava, e Dropbox in modo da avere un'immediato scambio di dati, inoltre è dotato di tecnologia Ant+ che permette l'utilizzo di sensori di terze parti.

Questo ciclocomputer ha veramente un'infinita di modalità di utilizzo tra cui vari profili sport, allenamento, allarme idratazione/alimentazione, ricerca di punti di interesse ecc.... Ma noi ci siamo soffermati soprattutto su 3 di queste che a nostro avviso erano veramente interessanti nell'ambito Gravel. La navigazione libera, l'interfaccia Komoot app che utilizziamo per progettare la maggior parte dei nostri itinerari, e la funzione Draw my Route. Quest'ultima a nostro avviso la più interessante.



Disegnando un un'area sul monitor il ROX in automatico traccia un'itinerario e ce lo propone. Cosa molto utile quando non si conosce il territorio in cui ci troviamo.

La navigazione libera è precisa e la possibilità di scorrere sulla mappa e zoommare rende la navigazione facile e fluida. Impostando i punti di interesse come fontane, bar ecc... abbiamo la piena consapevolezza di tutto ciò che ci circonda e come raggiungerlo.

Ma la cosa che abbiamo apprezzato maggiormente è l'interfaccia diretta con l'account Komoot.

Grazie a questa funzione si possono caricare direttamente i percorsi fatti senza dover esportare tramite pc i file gpx. Basta avere una semplice connessione wifi di casa o da smartphone tramite hotspot e si ha immediatamente la possibilità di caricare le tracce sul device.

12 sono le ore dichiarate di autonomia, dato che aimè non siamo riusciti a testare accuratamente. Dobbiamo dire dire però che questo ROX 12.0 Sport è un prodotto veramente interessante e da tenere seriamente in considerazione se si vuole un ciclocomputer cartografico smart.

Le sue molteplici funzioni lo rendono perfetto sia per il ciclista più esigente si per tutti quelli che vogliono girare in libertà condividendo in modo semplice e veloce i propri itinerari.


Importatore per l'Italia: https://www.beltramitsa.it/index.html



Tester: Alessandro Cani / Luca Campagnari

https://www.instagram.com/alessandro_gravel_bike_world/

https://www.instagram.com/lucabeard_gravelbike/